Crea un Blog

Profilo

  • carmy
  • Blog di carmy
  • sposata impiegata part-time
  • Sono una quarant'enne con uno spiccato senso dell'umorismo, autoironica e schietta. Ho un meraviglioso bambino di 2 anni che riesce a darmi una carica e una forza incredibili. Adoro cucinare, leggere, la fotografia, le piante e anche scrivere.
Wednesday 3 august 2011 3 03 /08 /Ago /2011 11:43

La derattizzazione va effettuata con procedure complesse e scrupolose per poter eliminare definitivamente la presenza dei ratti da una determinata zona.

Caratteristiche dei veleni

La grande maggioranza dei prodotti disinfestanti, disponibili in commercio, contengono come principio attivo un anticoagulante.

Esistono diversi tipi di veleno:

  • La stricnina è uno dei veleni più temibili; viene estratta da un albero tropicale e ricavata dalla farina ottenuta dai semi macinati. Dopo pochi minuti dall'ingestione compaiono i primi sintomi e la morte avviene subito dopo.

  • Il bromadiolone è un veleno anticoagulante molto accettato dal topo in quanto risulta appetibile.

Per scacciare i topi, bisogna scegliere un veleno che, oltre a ucciderli li disidrati. In questo modo, il topo scapperà per cercare l'acqua e andrà a morire lontano dal posto infestato.

Il veleno rodenticida risulta tossico e pericoloso anche per gli animali più grandi e per l’uomo. Spesso i cani e i gatti ne vengono a contatto involontariamente e ne pagano le conseguenze, talvolta anche con la morte. In questi casi, è indispensabile intervenire precocemente, portando nel più breve tempo possibile l'animale dal veterinario, che attuerà la profilassi di disintossicazione procurando il vomito al cane e somministrando i farmaci necessari.

Tipologie di veleni ed esche

Risulta necessario valutare bene la scelta del veleno. Con le trappole si ha la certezza di aver eliminato fisicamente il roditore, mentre con il veleno si ha conferma solo dopo aver trovato la carcassa del roditore.

Le esche e le trappole risultano efficaci per la cattura dei topi e dei ratti quanto i veleni.

Anche la trappola collante risulta essere tra le esche per topi più comuni ed è usata per lo più per uso domestico, soprattutto in presenza di bambini e animali domestici (quando l'uso del veleno viene sconsigliato); la colla si posiziona in luoghi nascosti come, ad esempio, dietro il frigorifero, sotto il lavello della cucina e negli angoli poco accessibili.

In commercio è possibile trovare varie tipologie di veleni:

  • cilindretti pressati (pellets) a base di cereali, hanno il diametro variabile

  • miscela sfusa di cereali schiacciati (complex) composti da aromi, zuccheri e sali minerali

  • bustine contenenti una miscela di cereali da circa 15 grammi

  • bocconcini di pasta fresca confezionati singolarmente in bustine di carta filtro, dosate in porzioni da 10 grammi circa, con differenti aromi

  • zollette paraffinate in porzioni da circa 7 grammi

Sul WEB, infine, tramite una semplice ricerca su Google.it si possono trovare tante altre informazioni utili e consigli preventivi.

Mouse, Portraittrappola per topimouse
Di carmy.69 - Pubblicato in : Roditori
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Torna alla home
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati